Come fare un piano editoriale per Instagram

Grazie all'esplosione della tecnologia, le aziende hanno imparato ad accogliere nuovi strumenti di social networking. Nello specifico, i piani editoriali aiutano a gestire e organizzare la pubblicazione dei post di Instagram per mantenere i follower interessati ed entusiasti. Ci sono molti strumenti a disposizione per questo scopo, quindi nelle prossime righe vedremo insieme come fare.

Piano editoriale Instagram: cos’è? A cosa serve?

Instagram è un social media che è stato capace di sorprendere milioni di utenti grazie alle sue molteplici funzionalità. Tra le principali ricordiamo:

  • Condivisione di foto e video.
  • Pubblicazione di storie che rimangono sul proprio profilo per 24 ore.
  • Condurre trasmissioni in diretta, utilizzate principalmente da personaggi pubblici, per connettersi direttamente con i propri follone.
  • Postare IGTV, ovvero lunghi video caricati in un’applicazione collegata a Instagram.

È stata proprio la completezza di questo social media ad averne decretato il successo e ad aver attirato l'attenzione delle aziende che hanno preso in considerazione di utilizzarlo per scopi professionali. Ovviamente, con così tante opzioni essere produttivi senza un piano editoriale è impossibile. Cos’è un piano editoriale Instagram? Si tratta di un documento che consente di organizzare e strutturare con criteri precisi quali saranno i contenuti da pubblicare, in linea con la propria strategia di marketing.

Leggi anche: Quanto vale il mio profilo Instagram?

Come creare un piano editoriale Instagram

Come accade in qualsiasi ambito, anche per creare un piano editoriale Instagram prima di iniziare è fondamentale fermarsi, pensare e organizzare tutto il lavoro in maniera scrupolosa. Questo è un passaggio necessario che consente di avere una visione più ampia e chiara al fine di sviluppare un piano editoriale realmente efficace e fluido. Che si tratti di una piccola, media o grande azienda, i vantaggi di questo processo sono molti.

Definire lo stile

Ad ogni modo, il primo passo è quello di definire lo stile del profilo Instagram. Ciò che determina lo stile del profilo è il feed, ovvero quei contenuti che rimangono sulla home page dell’account una volta pubblicati, e che quindi non scompaiono dopo 24 ore come le storie. Nello specifico, lo stile è determinato dalla combinazione delle immagini.  Ad esempio è possibile scegliere un colore e usarlo come sfondo di ogni immagine. Optando per il bianco, il profilo sarà particolarmente luminoso.

In questo modo i soggetti della foto risalteranno particolarmente. Anche i filtri sono importanti, quindi il consiglio è quello di sceglierne uno che possa risultare in linea con i propri contenuti. Mescolare ad arte questi due “temi” potrebbe determinare il successo del profilo.

Analisi SWOT e obiettivi

In questa fase legata all’ideazione di un piano editoriale Instagram, è fondamentale procedere con un'analisi SWOT. Devono essere quindi valutati quelli che sono i punti di forza ma anche di debolezza, le opportunità e le minacce per il business. Il maggior numero di elementi possibile aiuterà a rendere allineato il processo decisionale ai propri obiettivi. Sempre in questa fase è previsto anche il benchmarking. Si tratta dell’ analisi della concorrenza.

Grazie a questo meccanismo di confronto, sarà possibile comprendere come i concorrenti hanno raggiunto un determinato risultato, con lo scopo di avere performance che possano essere migliori o quanto meno dello stesso livello.  Infine, ma non meno importante, troviamo la scelta degli obiettivi. In questa fase è necessario porsi alcune domande, legate ad esempio alla motivazione per cui si è presa la decisione di aprire un profilo Instagram. Una volta ottenute le risposte, sarà possibile individuare gli obiettivi, che andranno fortemente tenuti in considerazione nel piano editoriale.

Identificare il target

A questo punto è possibile delineare quello che sarà il proprio target, quindi le “buyer personas”. Per procedere in tal senso, è necessario porsi tre domande precise:

  • A chi voglio rivolgermi?
  • Chi è il mio cliente tipo?
  • Con chi sto parlando?

Le risposte a queste tre domande permetteranno di definire il proprio target, su cui dovrà essere costruito il piano editoriale con il giusto tone of voice. Il concetto alla base è piuttosto semplice: non si pubblica per se stessi, ma per il proprio pubblico. Qualsiasi cosa pubblicata quindi, deve rientrare in qualche modo negli interessi dell’audience. A pensarci bene, queste considerazioni sono del tutto normali.

Per quanto i contenuti pubblicati infatti, possano essere di qualità, se non rientrano negli interessi del proprio pubblico saranno comunque ignorati. Al contrario, è necessario distinguersi dalla massa con post originali e non pubblicando contenuti del tutto asettici e privi di personalità.            

Piano editoriale Instagram: gestione dei contenuti

A questo punto è possibile passare al piano editoriale Instagram vero e proprio. Per lo scopo si può utilizzare un software di mappe mentali. Le soluzioni sul mercato, sia gratuite che a pagamento, non mancano. Attraverso il programma è possibile cominciare a definire l’alberatura di quella che sarà la struttura del piano editoriale. I primi punti da prendere in considerazione sono i seguenti:

Questi sono i punti da cui partire. Per ogni canale è necessario ipotizzare quali saranno i contenuti che potranno interessare i propri spettatori. Si può anche optare per una pubblicazione di foto e video legata alla promozione di prodotti che monetizzano, ma in questo caso sarebbe opportuno prendere in considerazione le Instagram ADS. In secondo luogo è fondamentale pensare a un calendario editoriale, rispondendo ad alcune precise domande legate ad esempio a:

  • Numero di post da pubblicare durante una settimana
  • Quali hashtag utilizzare
  • Suddivisione della tipologia di contenuti (foto, grafiche e video).

Lo scopo è trovare un equilibrio tra tutti questi elementi. In rete è possibile reperire moltissimi template che possono fornire un aiuto concreto. Chiaramente per raggiungere l’obiettivo non è possibile “improvvisare”, ma al contrario sarà necessario fare affidamento su uno strumento professionale che permetta di sviluppare tutti i punti di cui abbiamo parlato in maniera fluida e precisa.

A causa della natura di Instagram che fa affidamento su foto e video, i classici file Excel sono inadatti. Il consiglio quindi, è quello di scegliere un tool che offra un planning avanzato dotato di strumenti di organizzazione e pianificazione dei vari contenuti, quindi video e immagini.

Leggi anche: Come arrivare ad avere 100.000 followers Instagram reali per il proprio profilo 

Comprare Followers Reali e attivi e' un ottima opportunita' di far crescere il proprio profilo. Ne hai sentito parlare? E' nata qui!
Hai gia letto di noi su: 

 

Scarica la rassegna stampa completa

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram 
Rivendi servizi di marketing di alta qualità playspotify Servizi di social media marketing professionali Vendita Fan Facebook Italiani e Reali sviluppo siti web wordpress